PERCORSO TERAPEUTICO

Il percorso terapeutico

Le coppie che si rivolgono a uno dei centri 9.baby vengono seguiti da un’équipe di medici in grado di suggerire una strategia di interventi mirati ed efficaci. L’organizzazione dei centri 9.baby prevede che ogni paziente venga seguito da più medici, il cui lavoro è sempre coordinato dal Dottor Andrea Borini, responsabile scientifico di 9.baby. Ogni paziente, comunque, potrà scegliere un medico di riferimento (tutor) che seguirà da vicino l’evolversi del trattamento nella sua interezza, e che sarà il punto di riferimento per dubbi, domande e richieste. Ma cosa aspettarsi quando si è sul punto di intraprendere un percorso di fecondazione assistita?
Al di là delle differenze che contraddistinguono ogni singolo caso, molte fasi di questo “viaggio” si somigliano. Il primo passo è sempre un colloquio preliminare con un medico, utile a stabilire le tappe successive. Poi si prosegue con la stimolazione ovarica, a cui può seguire un prelievo degli ovociti e del liquido seminale. A questo punto, ci si comporterà in modo diverso a seconda del trattamento: nel caso della IUI gli spermatozoi vengono iniettati nella cavità uterina, mentre le tecniche FIVET e ICSI prevedono che la fecondazione avvenga in vitro, e che solo successivamente l’embrione così formato venga trasferito nell’utero.